assorbire umidità in casa

Assorbire umidità in casa

Assorbire l’umidità in casa non risolve i tuoi problemi: ecco perché.


Sei davvero sicuro che assorbire umidità in casa con i classici rimedi della nonna sia davvero efficace, soprattutto per quanto riguarda l’umidità di risalita?

Internet pullula di articoli che elogiano i metodi naturali insegnati dai nostri saggi anziani, tuttavia è davvero raro leggere quali siano i veri limiti di queste tecniche… Che spesso vengono spacciate per miracolose e risolutive.

Molti pensano che basti preparare trattamenti fai da te con aceto, limone ed altri ingredienti per la cucina per risolvere il problema della muffa.

Ci si accontenta, per esempio, di vedere scomparsa la muffa dalle pareti, senza andare alla radice del problema.

La realtà è che queste metodiche non individuano le cause effettive dell’umidità di risalita e, soprattutto, non rappresentano soluzioni definitive.

Qui di seguito vediamo perché i principali rimedi naturali per assorbire l’umidità in casa non funzionano. Ti insegniamo, inoltre, ad individuare le principali cause dell’umidità ascendente della tua abitazione e ti portiamo alla scoperta di una soluzione professionale non basata sul presunto assorbimento, ma su fondamenta scientifiche.

Prosegui nella lettura per scoprire di più.

Hey! Pensi forse che l’asciugatrice provochi la muffa nelle pareti di casa? Leggi il seguente articolo: “Asciugatrice e umidità in casa” per saperne di più!

Assorbire l’umidità in casa con il sale nella bacinella: ecco perché non funziona davvero

Il “manuale della nonna” afferma che basta semplicemente posizionare una bacinella piena di sale per assorbire tutta l’umidità.

Stai certo che questo sistema empiricamente sviluppato dalle nostre scaltre nonne difficilmente ti farà percepire dei miglioramenti nella qualità dell’ambiente.

Anche le vaschette che trovi al supermercato e che contengono dei sali fortemente igroscopici non fanno al caso tuo.

Sai perché?

È semplice.

I quantitativi di vapore prodotti in casa sono circa di 12 mila grammi e, in teoria, il rapporto di assorbimento delle particelle d’acqua da parte del sale è di 1 a 1, ovvero 1 kg di sale “assorbe” 1 kg di acqua.

Avresti, quindi, bisogno di almeno 12 kg di sale per eliminare, solo superficialmente, l’umidità in casa.

Leggi anche il seguente articolo: “Assorbi umidità fatto in casa con sale grosso e bicarbonato“!

Magari, ora che te l’abbiamo fatto notare, saresti tentato di comprarne 12 kg ora. Ma ti assicuriamo che è una spesa inutile perché non va a risolvere il problema come si deve.

Cosa dovresti fare allora?

Individuare le cause dell’umidità di risalita ed adottare le opportune precauzioni.

Perché e come individuare le cause dell’umidità di risalita in casa.

umidità in casa come sconfiggerla

Riuscire a capire il perché la tua abitazione “soffra” di umidità di risalita ti permette di discernere le soluzioni giuste da quelle sbagliate.

Cosa dovresti fare?

Innanzitutto dovresti riuscire a conoscere la quantità di umidità presente all’interno delle pareti – a differenti altezze – ed individuare le concause, come ad esempio le infiltrazioni provenienti dal basso o laterali (per esempio dai marciapiedi).

Inoltre, dovresti conoscere la saturazione dei sali minerali presenti nelle pareti.

Studiando questi aspetti dell’umidità di risalita, c’è un altro aspetto che merita di essere approfondito al meglio: il potenziale elettrico delle pareti.

Non tutti sanno che i muri delle nostre case, per loro natura, possiedono una carica negativa, che attrae l’acqua dal terreno e la fa risalire attraverso i pori presenti all’interno di essi.

Quando si è in presenza di umidità di risalita, infatti, è possibile misurare una differenza di potenziale pari ad un centinaio di millivolts e, più l’umidità sale, maggiore è la tensione elettrica generata dall’acqua.

Come agire sul potenziale elettrico delle mura per combattere l’umidità di risalita capillare?

Per affrontare il problema di umidità ascendente non bastano quindi i tradizionali metodi della nonna assorbi-umidità.

Così come non sono per niente utili quei rimedi come il taglio meccanico delle murature (che prevede spesso l’inserimento illegale di fogli impermeabilizzati nelle mura) e la barriera chimica (si inseriscono dei liquidi nel muro dalle proprietà intasanti oppure delle resine idrorepellenti).

Queste soluzioni spostano solo il problema, perché impediscono all’acqua di passare in un determinato punto del muro, ma non in altre zone.

È necessario andare ad agire sulla polarità del muro: invertendo il campo elettromagnetico, è possibile evitare che l’umidità salga attraverso le pareti.

STOP-RISE è un apparecchio sofisticato che si autoalimenta tramite il campo elettromagnetico e va ad intervenire all’origine del problema.

Garantisce l’inversione del flusso o la neutralizzazione della carica della molecola dell’acqua e va a deumidificare le pareti.

Grazie a questo dispositivo anti-umidità di risalita potrai risolvere definitivamente la questione in maniera assolutamente non invasiva ed assolutamente non pericolosa né per la tua salute né per quella del tuo edificio.

L’apparecchio ti permette di risolvere il problema non soltanto in una stanza della casa, ma nell’intera abitazione.

Non siamo, quindi, di fronte ad un rimedio che consente semplicemente di mettere delle pezze qua e là. Siamo di fronte ad una soluzione definitiva che coinvolge l’intero immobile.

Noi di Resmarc, che lavoriamo da molti anni in questo settore, abbiamo ricevuto feedback soltanto positivi da parte delle persone che hanno acquistato il nostro apparecchio.

Se vuoi anche tu risolvere il problema dell’umidità di risalita, come hanno fatto molte altre persone in Italia e nel mondo, contattaci ora. Siamo a tua disposizione per chiarire qualsiasi dubbio a riguardo.

soluzioni umidità di risalita Resmarc

Umidità da risalita? Contattaci oggi stesso per trovare la soluzione giusta per te!.