pareti intonacoumidità risalita

L’umidità di risalita colpisce anche i muri in cemento?

Quali pareti sono soggette all’umidità e cosa fare per risolvere il problema


Case costruite intorno alla metà del secolo scorso, magari in aree particolarmente umide, forse vicino a laghi, a corsi d’acqua o a paludi. L’umidità di risalita colpisce soprattutto le case costruite molti decenni fa in zone rurali, ma può anche manifestarsi in costruzioni più recenti che non sono state realizzate a regola d’arte, e magari persino in città (e non solo a Venezia). L’umidità capillare, insomma, può colpire un’ampia gamma di edifici, costringendo così i proprietari a ricercare i migliori rimedi contro l’umidità di risalita. Ma questa minaccia può colpire proprio tutti i tipi di pareti?

L’umidità ascendente sulle pareti in cemento armato

Il dubbio nasce spontaneo soprattutto quando si parla di pareti in cemento armato. Siamo abituati a pensare a queste strutture come a degli elementi estremamente resistenti e sì, anche tendenti all’impermeabilità. Eppure, anche queste murature cementizie possono dare adito a fenomeni di umidità di risalita capillare, soprattutto in caso di costruzioni non realizzate seguendo tutti i crismi dell’edilizia moderna.

Il cemento è impermeabile?

Solitamente il cemento costituisce una valida e impenetrabile barriera contro l’umidità. Talvolta, però, anche le murature cementizie finiscono per diventare vittime di infiltrazioni esterne e sì, anche di umidità di risalita, con gli effetti che conosciamo fin troppo bene: la superficie della parete colpita tende a degradarsi, le macchie si fanno sempre più grandi e gli aloni dei sali minerali non lasciano dubbi sull’origine del problema. Di certo il cemento, rispetto ad altri tipi di materiali, tende già di per sé a ‘frenare’ l’umidità di risalita, e infatti è molto raro vedere questo fenomeno raggiungere altezze superiori ai venti o trenta centimetri su pareti cementizie.

Come prevenire l’umidità ascendente capillare

Come si può dunque prevenire il formarsi dell’umidità di risalita sulle pareti in cemento? Ebbene, prima di tutto è bene partire con un impasto ottimale del cemento che andrà a comporre la parete, con l’aggiunta di particolari additivi che aumentano l’impermeabilità della struttura e diminuiscono la capillarità del materiale risultante, così da ridurre ulteriormente la probabilità di umidità di risalita. Sempre al momento della realizzazione delle pareti, inoltre, è necessario prevedere un corretto isolamento, così da non avere mai il terreno a diretto contatto con i muri dell’edificio.

I rimedi contro l’umidità di risalita su muri di cemento

Molto probabilmente, però, non sei arrivato qui per capire come prevenire la formazione dell’umidità di risalita sulle tue pareti di cemento. No, sei arrivato sulle nostre pagine perché stai cercando delle soluzioni contro l’umidità ascendente già presente. Ebbene, non possiamo che confermare quello che già pensavi: intervenire direttamente sulla parete per rimediare al danno estetico è totalmente inutile. Ci vuole invece qualcosa di risolutivo e di veramente definitivo, come i nostri dispositivi per l’eliminazione dell’umidità capillare attraverso l’inversione della polarità. Il bello è che questi strumenti sono efficaci su qualsiasi tipo di muratura, eliminando il problema alla radice fino a più di 30 metri di distanza.

Non ti stiamo proponendo una soluzione parziale o un rimedio per la nonna che si limiterà a ‘nascondere’ il problema. Con i nostri dispositivi l’umidità di risalita capillare viene cancellata sul nascere, eliminando davvero questa minaccia per sempre!

soluzioni umidità di risalita Resmarc

Umidità da risalita? Contattaci oggi stesso per richiederci una consulenza gratuita!.